Islam for all-الإسلام للجميع

Questo sito e' protetto con
Norton Safe Web


khutba* Le invocazioni nel mese di Ramadan

شاطر
avatar
الحلاجي محمد
Servo di Allah

Sesso : ذكر

Numero di messaggi : 6836

عالمي khutba* Le invocazioni nel mese di Ramadan

مُساهمة من طرف الحلاجي محمد في الثلاثاء 24 أغسطس - 2:31:02

Oh Musulmani!
Allah ha onorato questa Comunità durante questo mese benedetto raccogliendo in esso i due generi d’adorazione con abbondanza, che non appaiono tra gli altri mesi. E questo, con l’aumento delle invocazioni d’adorazione e delle invocazioni di domanda.
L’invocazione d’adorazione è rappresentata dall’aumento delle preghiere, del digiuno, della lettura del corano, dell’elemosina, del richiamo di Allah (dell’invocazione di Allah). E tutte queste buone opere si moltiplicano durante il mese di ramadan; e in realtà, sono invocazioni fatte dall’uomo che significano che vuole che Allah gli perdona, accetta le sue azioni, e lo protegge della sua punizione.
E l’invocazione di domanda è rappresentata dalle invocazioni conosciute in “Qunut” (domande adressate a Allah alla fine della preghiera “di Tarawih” durante il mese di ramadan, ed in occasione di eventi importanti), al momento della rottura del digiuno, tra la prima chiamata alla preghiera e la seconda chiamata, e tutte le altre domande in qualsiasi momento; e questa è una generosità ed un vantaggio di Allah.
Dunque, che si rallegri quello a cui Allah ha dato la capacità di approfittarne e compierla adeguatamente! E la perdita per quello che gli credenti hanno preceduto, e che coloro che sono sinceri hanno superato quello ch’è sempre prigioniero delle sue passioni e coricato sul suo cuscino!
La Comunità ha enormemente bisogno dell’invocazione dei due generi durante questo mese, poichè si trova in tormenti che la spingono a destra ed a sinistra, essa riceve i colpi gli uni dopo gli altri, e la morte le viene d’ovunque ed essa non muore, e la sua situazione presenta la crescita verso uno stato (una situazione) da cui si può uscire soltanto con l’aiuto di Allah; e qui si trova il segreto del rifugio verso Allah e l’attesa della sua grazia, ed il fatto di alzare le mani implorando il Perdonatore potente e grande affinchè sistemi la situazione dei musulmani e li raccoglie.
Abbiamo nella persona del messaggero di Allah un buono modello quando fu penato a causa di ciò che vive della tirannia dei capi Quraychiti e la loro ostilità verso Allah ed il suo messaggero; si diresse verso
Allah il giorno di Badr durante il mese di Ramadan, pregò tutta la notte implorando il vivo, l’eterno dicendo:
“Oh Signore! Io Te chiede il Tuo impegno e la Tua
promessa. Oh Signore! Se fai perire questo piccolo gruppo, non sarai più
adorato su terra”.
Ed alzò le sue mani verso il cielo fino a che il suo cappotto cadde dalle sue spalle; quindi, prima che il messaggero di Allah abbassi le sue mani dopo avere invocato Allah con sincerità e convinzione che la sua domanda sarà esaudita, gli angeli scesero per aiutare i musulmani e combattere nelle loro file:
“E [ricordate] quando imploraste il soccorso del vostro
Signore! Vi rispose: ” Vi aiuterò con un migliaio di angeli a ondate
successive.”(sura 8, versetto 9)
Ed i musulmani dall’Est all’Ovest della terra si rallegrano di questa bella vittoria, ed alzano le loro mani verso il cielo come lo ha fatto il messaggero di Allah implorando il signore (il potente) di aiutarle contro i loro nemici, dicendo per afflizione e dolore a causa di ciò che subiscono:“Oh Signore! Te chiediamo la realizzazione del Tuo impegno e la Tua promessa”.
Tutti i musulmani, durante questo mese benedetto, devono apprendere ad indurre il loro legame con Allah e dirigersi verso lui, poiché è quello che governa ed egli non è governato, ed è quello che onora i suoi servi scendendo al cielo di questo mondo durante l’ultimo terzo della notte, e dice:
“Chi mi chiede perché gli dia? Chi M’invoca perché lo esauda? Chi mi chiede perdono perché gli perdoni?”.
Ma molti musulmani, nonostante quest’occasioni, sono in uno stato di scoraggiamento e di disperazione a causa del fatto che le domande non sono esaudite rapidamente e che vedono che la situazione della Comunità peggiora giorno dopo giorno; ma c’è un punto che dobbiamo confermare: è il fatto che alcune cose impediscono l’accettazione delle domande presentate a Allah, e che occorre che la Comunità islamica se ne allontana affinché si realizzi quello che desidera.
E fra queste cose: L’abbandono della prescrizione del bene e del divieto del male, o trascurarli, o avere vergogna di metterli in pratica, secondo ciò che Tirmidhi, Abu Daawud ed Ibn Majah hanno riportato, che il profeta ha detto: “Giuro per quello che detiene il mio cuore nella sua mano, che se non prescrivete il bene e non proibiate il male, Allah invierà su voi una punizione che proviene da lui, quindivoi Lo invocherete e non esaudirà le vostre domande”.
E fra queste cose, servi di Allah: la nutrizione da alimentari illeciti, secondo la parola del profeta su quello che alza le sue mani (per chiedere a Allah) durante il suo viaggio, avendo la capigliatura arruffata ed essendo polverosa, dice:“Oh Signore! Oh Signore!”, allora che la sua nutrizione e la sua bevanda sono illeciti, i suoi abiti sono illeciti ed è stato nutrito di cose illecite: Allora come le domande di quello possono essere esaudite!(Riportato da Muslim.)
E fra queste cose anche: il desiderio dell’accettazione delle domande(la persona vuole che le domande siano esaudite molto rapidamente), secondo la parola del profeta:
“Le vostre domande sono esaudite finché voi non
affrettate, dicendo: “Ho invocato e le mie domande non sono state
esaudite”. (Riportato da Al-Bukhari e Muslim)
E può darsi che le domande non siano esaudite poiché provengono dalle labbra di quelli che invocano senza che il cuore sia collegato alle labbra, come l’acqua e l’aria sono collegate al cuore; poiché la lingua è il traduttore del cuore ed il suo messaggero. Dunque, l’invocazione con la lingua pur avendo un cuore distratto e disattento, ha poca utilità o è vana, ed il messaggero di Allah ha detto:
“Allah non accetta le domande che provengono da un cuore disattento”. (Riportato Al-Haakim e Tirmidhi).

Gli abitanti di Basra entrarono da Ibrahim ibn Ad’Ham e gli dicono:

“Perché invochiamo Allah da tempo, e le nostre domande non sono esaudite?”.

Dice allora:

“Oh Abitanti di Basra! I vostri cuore sono morti per quanto riguarda dieci cose, allora come possono essere esaudite le vostre domande ?
Avete conosciuto Allah e non avete dato i suoi diritti;
Avete letto il corano e non lo avete messo in pratica;
Avete preteso di combattere il diavolo e gli avete obbedito e lo avete seguito;
Dite che siete la Comunità di Muhammad e non praticate la sua Sounnah;
Avete preteso di entrare al paradiso e non avete lavorato per ciò;
Avete preteso di essere salvati dall’inferno e vi siete gettati,
Avete detto che la morte è veritiera e non vi siete preparati;
Vi siete preoccupati dei difetti della gente ed avete trascurato i vostri difetti;
Il bene di Allah vi ha coperti e non lo avete ringraziato;
Ed avete sepolto le vostre morti e non ne avete tratto lezioni.”
Dunque, temete Allah, Oh musulmani, dirigetevi molto verso Allah ed implorateLo con un cuore sincero ed un desiderio ardente, poiché è quello che detiene nella sua mano la sovranità su qualsiasi cosa, e protegge e non ha bisogno di essere protetto:
“Non è Lui Che risponde quando l’affranto Lo invoca, Che
libera dal male e Che ha fatto di voi luogotenenti sulla terra? Vi è
forse un’altra divinità, assieme ad Allah? Quanto poco riflettete!”
(sura 27, versetto 62)

Sheikh Su’ud Ash-shoraym


___________مَا يَلْفِظُ مِن قَوْلٍ إِلَّا لَدَيْهِ رَقِيبٌ عَتِيدٌ___________

Chi crede in Allah e nell'Ultimo Giorno dica bene (del prossimo) o taccia



[ندعوك للتسجيل في المنتدى أو التعريف بنفسك لمعاينة هذا الرابط]
[ندعوك للتسجيل في المنتدى أو التعريف بنفسك لمعاينة هذا الرابط]
Benvenuti !a [ندعوك للتسجيل في المنتدى أو التعريف بنفسك لمعاينة هذا الرابط]!

    الوقت/التاريخ الآن هو الإثنين 10 ديسمبر - 9:38:43